GO UP

Dolomites Maadness

UN CAMPEGGIO RESORT PER DORMIRE AI PEDI DELLA MARMOLADA

Prima del comfort vi offriamo la Natura incontaminata, prima delle modernità vi offriamo la distanza dalla vita frenetica e la serena tranquillità tra le montagne più alte delle Dolomiti e la sensazione di essere tutt’uno con questo angolo assolutamente selvaggio!”.

È questa la meravigliosa promessa (mantenuta!) che fanno già sul loro sito www.marmolada.camp i simpatici proprietari del Caravan & Camping Resort La Marmolada, Pavel e Blanka, arrivati due anni fa dalla Repubblica Ceca per diventare qui da noi i migliori testimonial di questo paradisiaco angolo di Veneto, sul confine con il Trentino e la val di Fassa, subito al di là di passo Fedaia, nel cuore delle Dolomiti, in località Malga Ciapela a 1.450 mt slm, nel comune di Rocca Pietore (BL).

 

 

Il camping con 50/60 piazzole per camper e 150 tende distribuite su 30 mila metri quadrati di prato ombreggiato è davvero uno spettacolo. A nemmeno 100 metri, infatti, a fare da sfondo è niente di meno che la maestosa parete della Marmolada, e tutto intorno il nostro sguardo incontra solo boschi e torrenti.

 

       

 

Di questo bellissimo posto di villeggiatura, riposo e avventura, però, meritano senz’altro una storia a sé la coppia Pavel e Blanka Milfait. Lui militare di stanza sulle montagne più aspre della Repubblica Ceca a 250 chilometri da Praga, lei giovane impiegata timida e carina che, a un certo punto lascia l’ufficio di città per ritirarsi da sola a vivere anche lei in montagna, in una casa abbandonata dove, nell’arco di appena una decina di anni, costruisce praticamente un impero creando marmellate dai sapori e accostamenti originalissimi, scrivendo ricette e curando il seguitissimo blog  www.blanka-milfait.com, nonché partecipando alle competizioni mondiali, e vincendole spesso con la sua marmellata di agrumi (famosa quella di limoni con le scaglie d’oro realizzata per il Giubileo della Regina Elisabetta). Blanka insomma viveva contornata dalle fan impazzite che l’assediavano in casa e la seguivano come un’ombra in ogni manifestazione evento, prima di incontrare Pavel.

 

       

 

E così anche l’impero delle marmellate cede all’Amore. Insieme, Pavel e Blanka, subito dopo la nascita della lora prima figlia Elisa Anna (nata sull autostrada nel loro furgone), decidono infatti di girare il mondo in camper, 70 Paesi e 15 isole del mondo, dall’Africa alle Americhe, dalla Siberia alla Papuasia, dalla Sicilia (dove nasce Mia la secondogenita) al Medio Alto Agordino dove, in una delle notti “più buie e tempestose” come scriverebbe Snoopy, è nato letteralmente in un’ambulanza rallentata dal maltempo del 28 ottobre scorso, Max Teo, detto il Principe di Malga Ciapela. Tanta è stata la fortuna che ha avuto a vedere la luce quando tutto congiurava per il contrario!

 

              

 

Insieme nel 2014 erano stati ospiti del Camping La Marmolada e se n’erano innamorati, ne avevano intuito tutte le potenzialità e toccato con mano la gestione senza amore né fiuto che ne stavano facendo gli allora proprietari. Da qui la proposta di acquistare l’impresa, accolta però quasi un anno dopo, proprio quando ormai Pavel e Blanka erano in partenza per un’altra delle loro avventure, la Camminata a Santiago, a piedi. 1.000 chilometri circa di cammino per il quale si stavano allenando da mesi e mesi. Eppure non se lo sono fatti ripetere due volte e due giorni dopo erano a Malga Ciapela per riaprire, molto più bello di prima, e per 331 giorni all’anno, questo Caravan & Camping Resort.

 

       

 

Oggi, in realtà, di comfort per il turista ce n’è tanto e, solo ultima in ordine di tempo, è la proposta di soggiorno Glamping, ovvero di una vita da campeggio dal sapore glam, con tenda XXL arredata di tutto punto, welcome drink, pantofole e colazione, come nei migliori dei resort, e ben otto finestre da cui ammirare il Pelmo e il tramonto sulla Val Ombretta. Per tutti, naturalmente acqua/docce calde, wc, asciuga scarponi e stenditoio, il bar El Morbin dove mangiare e fare piccoli acquisti, il Wi-Fi nelle zone comuni mentre, tutta attorno, ferve l’attività, compresa quella di caprette, conigli, papere e galline!

 

       

 

Il Camping La Marmolada è aperto e davvero godibile in tutte le stagioni (chiude solo il mese di novembre) anche per la sua posizione strategica: ideale per le passeggiate d’estate, con una ricca scelta di sentieri e arrampicate, il canyon dei Serrai, duramente danneggiato dall’ultima alluvione, e uno dei Borghi più belli di Italia – Sottoguda- con le sue antiche abitazioni e i suoi tradizionali fienili, i tabièi, a 3 chilometri, ma questo Camping è anche una bella soluzione per vivere al massimo la montagna invernale e delle belle giornate sulla neve.

 

       

 

Partendo infatti da Malga Ciapela si raggiunge l’intero comprensorio Dolomiti Super Ski (450 impianti di risalita – 1220 km di piste!), Arabba, Corvara, la val Gardena, la Val di Fassa e farvi ritorno, attraverso il carosello sciistico più vasto del mondo. Bellissimo per gli amanti dello sci è il Giro dei 4 Passi – Sellaronda, e il Giro della Grande Guerra che passa proprio da Malga Ciapela, Civetta, Passo Giau, Passo Falzarego, Val Badia e Arabba, luoghi in cui si combatté la Prima Guerra Mondiale.

La funivia della Marmolada, poi, porta a quota 3.265 mt da dove si ridiscende lungo una favolosa pista di 12 km, la Bellunese.

 

       

 

Ma già a Malga Ciapela, proprio attorno al Camping Resort, si snoda uno dei 17 centri del Super Nordic Skipass, la Marmolada Nordic Ski Area, con 3 bellissimi anelli da sci di fondo per un totale di 7.5 km di pista facile, media e più difficile. Qui si può acquistare l’abbonamento valido per tutto il circuito. E poi con la prima neve abbondante apre anche il Giro di ciaspole “La Volpe ti guarda” da 3 km, e la pista da bob.

Dovranno invece pazientare per qualche tempo gli amanti dell’iceclimbing, spettacolare sport di arrampicata sul ghiaccio, di cui andavano famose le pareti dei Serrai di Sottoguda, al momento purtroppo severamente off limits per gli ingenti danni provocati dall’alluvione.

 

Testi a cura di Lucia Filippi

Photo&Video Credits © Capitale Cultura Group e Cravan & Camping La Marmolada